Emilio Petrone: “Innovazione
per i servizi ai cittadini”

Emilio-Petrone-Sisal-3Emilio Petrone

“Gli oltre 70 anni di Sisal testimoniano la sua capacità di stare al passo con i tempi, di stabilire con il territorio un legame dura­turo e di fiducia. E’ un percorso evolutivo unico e distintivo all’insegna dell’innovazione e della tradizione”, Emilio Petrone, amministratore delegato del Gruppo Sisal, racconta così, il lungo percorso da quel lontano 1946, quando tutto ebbe inizio: dalla prima schedina a un’azienda che non è solo gioco, ma anche fornitore di servizi ai cittadini con la sua grande rete di ricevitorie unita all’innovazione tecnologica.

Come si è evoluta e trasformata la società nell’arco di oltre sette decenni?

Dal 1946 Sisal ha sempre saputo essere protagonista del tempo libero degli Italiani attraverso un impegno costante e durevole, integrando nella propria stra­tegia di business un approccio organico alla responsabilità sociale d’impresa. Un’evoluzione che ha origini dal progetto dei fondatori di contribuire alla rico­struzione dell’Italia del dopoguerra e di rilanciare lo sport italiano. Lo stesso impegno e lo stesso spirito che resero il Totocalcio leva di aggregazione naziona­le, simbolo di riscossa e rinascita, ancora oggi accompagnano il nostro modo di fare impresa.
Il percorso innovativo di Sisal ha portato l’azienda ad una continua trasforma­zione sotto molteplici punti di vista. Da una realtà sostanzialmente monoprodotto si è giunti a un portafoglio giochi completo e diversificato, oggi integrato da un’offerta di servizi di pagamento che costituisce più della metà del volume d’affari del Gruppo.
Anche la rete delle ricevitorie Sisal si è distinta come prezioso punto di riferi­mento per tutti gli italiani. Nel lontano 1947, a solo un anno di attività, si conta­vano già 11mila ricevitorie, per arrivare ad una presenza odierna di 45mila punti vendita capillarmente distribuiti nella Penisola.
La crescita è stata non solo numerica, ma anche tecnologica. Un’innovazione sostenuta con investimenti mirati per garantire una rete vendita sempre all’avanguardia. Se gli anni ’90 hanno segnato il passaggio dalla manualità all’automazione, oggi la nostra offerta digitale propone prodotti e servizi accessibili comodamente da casa, generando sistemi ibridi che orientano i modelli di consumo e definiscono una nuova rela­zione con i consumatori.

Quali sono le priorità strategiche che hanno guida­to Sisal e quali sono i principali risultati conseguiti?

Innovazione di prodotto e tecnologica, rafforzamento della rete retail e diver­sificazione sono stati i driver che hanno caratterizzato le linee strategiche del Gruppo. Una particolare attenzione è stata posta all’ideazione di nuovi giochi e al poten­ziamento di alcuni prodotti di lotteria che hanno segnato negli anni il costume degli italiani. Abbiamo investito per tradurre l’innovazione tecnologica in prodotti e servizi accessibili e sicuri, in armonia con la politica di diversificazio­ne del business. Un’intuizione che oggi dà i suoi frutti, rendendoci sempre più competitivi, sia nel gaming che nei servizi di pagamento.
Risultati importanti, grazie anche al contributo di collaboratori e dipendenti. Abbiamo continuato a promuo­vere un ambiente di lavoro in grado di valorizzare il merito, la professionalità e la ricchezza delle diversità, coinvolgendo team di lavoro multifunzionali per indivi­duare e concretizzare piani di intervento, come il WiSe Team (Women in Sisal Experience) e il WoW Team (Working on Work) e sostenendo un modello di welfare moderno. Questo approccio organico ci ha consentito di crescere costantemente e rimodellare il nostro perimetro di busi­ness, superando momenti delicati, legati soprattutto alle condizioni macroeconomiche e all’incertezza normativa.

Quali sono le sfide e le oppor­tunità per Sisal nel futuro e quale sviluppo per la sostenibilità d’impresa?

Guardiamo al futuro con ottimismo. Il Gruppo ha accresciuto le sue performance grazie alla fiducia dimostrata verso i nostri prodotti. Vincente si rivela l’investimento nel business dei servizi di pagamento, così come il rilancio del SuperEnalotto che sta registrando un crescente gradimento da parte dei clienti.
Sisal si sta così consolidando come modello economico ibrido risultato di un’efficiente evoluzione della rete di punti vendita che, oltre al business tradizionale dell’intrattenimento, offre servizi di pagamento e monetica. Questo percorso è stato ispirato dalle esigenze dei consumatori e, di fatto, ha tramutato ricevitorie, bar e tabacche­rie, in modelli originali di one stop shop, dove poter bere un caffè, giocare al SuperEnalotto, effettuare operazioni di pagamento con la possibilità, in futuro, di poter accedere ad altri servizi di prossimità.
In Sisal l’innovazione si declina anche attraverso un impegno di responsabilità legato alla modalità di gestione sosteni­bile del business, al gioco responsabile e al sostegno alla comunità e al territorio. Tutto ciò con uno sguardo rivolto alle origini.

Innovazione e valorizzazione dell’eredità storica…

Il percorso di crescita è anche il risultato della passione e dell’impegno nella valorizzazione dei nostri elementi distintivi. La nostra identità e l’eredità storica, grazie al progetto Meic – Memo­ria Evoluzione e Identità Condivisa con l’Archivio Storico del gruppo sono oggi patrimonio culturale fruibile nelle sue trasformazioni e assumono il compito di chiave di lettura del nostro passato, presente e futuro.

SHARE THIS